31-12-2013

Buona fine... e buon principio!

I Cimbri Armati e tutta la Curva Sud augurano a tutti un sereno e felice 2014 ancora all'insegna dei Colori Giallorossi, come il meraviglioso 2013 appena trascorso che ha visto gli Stellati ricucirsi sul petto lo scudetto tricolore per la quarta volta, e qualificarsi alla grande per la Super Final di Continental Cup che si terrà a Rouen!

A presto per le ultime novità prima della partenza per la trasferta in Francia!

04-05-2013

2^ CENA

QUARTO

TRICOLORE

 

 

La Curva Sud si sposta, in quest'ennesima occasione per festeggiare il quarto tricolore, nella parte meridionale dell'Altopiano per fare visita al Gruppo di Lusiana Giallorossa; come consuetudine nel mese di maggio, anche quest'anno è stata organizzata la cena a Velo di Lusiana, presso il Ristorante alla Rosa!
Il ritrovo è presso il ristorante verso le ore 20:00 di sabato 25 maggio 2013; di seguito il menù di massima:

- Aperitivo di benvenuto con bevande e stuzzichini della casa


- Risotto con ortiche e ciliegie (in mancanza di ciliege, con fragole e ortiche, o fragole e s-ciopeti)
- Fettuccine con asparagi e bue fumé


- Filetto di maialino brasato alla birra rossa artigianale M'anis
- Fricassea di vitello agli asparagi su nido di polenta
- contorni misti


- dolce: zuppa della casa
- caffè con adeguate correzioni
- bevande al tavolo: vino e birra


Quota partecipazione: 25 euro a cranio.
Le adesioni si raccolgono presso la Paninoteca Vecchio Mulino di Asiago o il Ristorante alla Rosa di Velo di Lusiana entro e non oltre il 22 maggio 2013, oppure allo 3339028191 (anche per informazioni).
La serata proseguirà presso la località Campana alla sagra del Lazzaretto, dove gli organizzatori ci aspettano con tanta musica e birra a fiumi!
Vi aspettiamo numerosi come di consueto, e... FORZA ASIAGO!!! CAMPIONI D'ITALIA 2013!!!

14-04-2013

 

SUPER FINAL

CONTINENTAL

CUP 2014

 

 

Asiago si candida per ospitare la Super Final di Continental Cup!

Immediatamente dopo il termine di un grande evento internazionale, quale i Campionati del Mondo Under 18 di Prima Divisione, Asiago rilancia e annuncia di aver inoltrato la richiesta alla Federazione Internazionale (IIHF) per ospitare la Super Final di Continental Cup. La Continental Cup è rimasta per anni l’unica competizione europea riservata alle squadre di club e nelle ultime due edizioni ha visto due squadre italiane riuscire a raggiungere la Super Final: nel 2012 l’Asiago, dopo la vittoria del girone di semifinale di Herning, arrivò quarto a Rouen; stesso piazzamento ottenuto lo scorso gennaio dal Bolzano, qualificato alla Super Final di Donetsk dopo aver vinto la semifinale del Palaonda. Asiago ha già ospitato per tre volte i gironi di qualificazione della Continental Cup (un quarto di finale e due volte la semifinale), queste precedenti, positive esperienze, unite alla competenza acquisita dalla squadra organizzatrice hanno indotto la dirigenza del’Asiago Hockey 1935 a presentare la domanda per ospitare la Super Final. La formula della Continental Cup 2014 rimarrà invariata rispetto alle ultime edizioni: alla Super Final parteciperanno quattro squadre, due qualificate di diritto (i campioni in carica del Donbass Donetsk e la squadra ospitante) e le due vincitrici dei gironi di semifinale. La commissione preposta della IIHF, valutate le richieste pervenute, si riunirà in occasione dei Campionati del Mondo Top Division in programma a Stoccolma (Svezia) dal 3 al 19 maggio. Tra poco più di un mese conosceremo, quindi, la decisione della commissione IIHF.

Ufficio Stampa Asiago Hockey 1935

07-04-2013

 

 

07-04-2013

CENA

QUARTO

TRICOLORE

 

 

 

Sabato 4 maggio 2013 alle ore 20:00 si terrà la CENA DEL QUARTO SCUDETTO !!!

Vi aspettiamo per passare una splendida serata celebrativa del quarto tricolore in compagnia di Atleti, Ultras, Dirigenti e simpatizzanti presso il Ristorante La Baitina in loc. Kaberlaba ad Asiago!

http://www.labaitina.com/

Adesioni presso la paninoteca Vecchio Mulino di Asiago tel. 0424-64587 entro martedì 30 aprile, fino ad esaurimento posti disponibili!

MENU' di massima:

- antipasto della Vittoria (tortino di pasta brisè alla pancetta e ricotta con julienne di peperoni Giallo Rossi;

- risotto agli asparagi bianchi di Bassano;

- gargati della casa con ragù di corte;

- sorbetto dei Campioni d'Italia;

- spiedo di carni miste;

- cosciotto di maiale al forno;

- contorni vari (patate al forno, polenta, peperoni, insalata mista...);

- dolce "ASIAGO TRICOLORE";

- acqua (poca), vino, caffè, rasentin;

- birra a fine pasto fino ad esaurimento!

Quota di partecipazione 32,00 €uro!! Non mancate!

07-04-2013

 

ASIAGO

CAMPIONE

D'ITALIA

2012/13!

 

 

 

...la festa all'Odegar ! ! !      

Grandissima partecipazione di folla nella serata del martedì successivo alla Vittoria, durante la festa Giallorossa frettolosamente ma egregiamente organizzata dalla Società per consentire anche agli Atleti stellati d'oltreoceano, in partenza, di poter salutare le centinaia e centinaia di Tifosi che sono accorsi in massa all'Odegar!

Panini e birra a getto continuo per bagnare il fresco tricolore appena conquistato, e tutti gli Eroi sul parterre a disposizione per foto, autografi e pacche sulle spalle da parte del Popolo Giallorosso in festa!

06-04-2013

 

ASIAGO

CAMPIONE

D'ITALIA

2012/13!

 

 

fotogallery

by Nico

 

La Pasquetta Tricolore 2013 di Asiago ! ! !      

Come da previsione, il Lunedì dell'Angelo successivo al trionfo di Torre Pellice si colora di Giallorosso per le vie della Capitale dell'hockey su ghiaccio italiano...

Paninoteca in Via Scajaro...

Quartier generale di Mirko Presti!

 

aggiornato puntualmente lo storico striscione presente alla conquista del primo Tricolore a Milano nel 2001!

Michele Strazzabosco riempie di Giallorosso un crocevia di Asiago, imponente lo Scudo griffato dagli Eroi!

 

... non è una bugia, è una splendida realtà...

ASIAGO CAMPIONE D'ITALIA 2012-2013!

L'Amministrazione Comunale sempre presente nei momenti che contano... bellissimo il drappone dalla torre civica!

Due anni fa stessa foto, niente neve, e Piazza Carli in rifacimento... ci piace rifarla dallo stesso punto!

Nella serata di Pasqua, dopo il tepore della mattina, è tornata a cadere la neve su Asiago Tricolore 2013!

06-04-2013

 

ASIAGO

CAMPIONE

D'ITALIA

2012/13!

 

L'arrivo dei Campioni d'Italia ad Asiago ! ! !

La mattina di Pasqua 2013 una piccola folla si raduna fin dalle prime luci dell'alba nel piazzale dellOdegar, assieme a buona parte dei fedelissimi che hanno seguito la Squadra per assistere al trionfi in Piemonte e che, stoicamente, resistono ad oltranza alle pupille che si chiudono; ed ai fumi dell'alcool che implacabili falcidiano le loro fila con la tentazione dell'agognato giaciglio dopo la massacrante, ennesima trasferta!

Vogliono essere presenti all'arrivo del pullman dei neo Campioni d'Italia, per accoglierli trionfalmente, per essere presenti e godere ancora di ogni attimo di questo fantastico sogno diventato magica realtà!

Una ridda di notizie si susseguono, molti sono in contatto costante con alcuni presìdi sull'autobus scudettato: si vocifera che gli Eroi siano giunti a Brescia, che abbiano deciso di fare una mega sosta a Soave (!), che siano già a Piovene Rocchette...

L'attesa diventa spasmodica, ormai si va verso mezzogiorno, il tiepido sole primaverile bacia in fronte le centinaia di persone che affollano il piazzale di via Stazione; quando ecco, qualcuno riferisce che i Campioni sono giunti in Patria, e stanno facendo un giro trionfale del centro storico a bordo del bus!

L'autobus giunge quindi all'ingresso del piazzale dell'Odegar, intasato di supporters, e deve rinunciare a proseguire tanta è la pressione della gente che, letteralmente in visibilio, blocca completamente il passaggio carraio agli Atleti Giallorossi: gli stessi decidono quindi di proseguire a piedi verso il palaghiaccio, tra due ali festanti e osannanti di Popolo Giallorosso!

Davanti alla palazzina d'ingresso, una grandissima folla festeggia ebbra di felicità con fumogeni, birra a fiumi, bottiglie di champagne e autografi a profusione gli Eroi di Torre Pellice: nei loro volti una gioia immensa, molti sfigurati dalla fatica e, soprattutto dalla successiva festa, alla pari degli Ultras Giallorossi che sempre sono stati a loro fianco fino all'ultimo atto!

  CAMPIONI D'ITALIA 2012-2013 ! ! ! GRAZIE RAGAZZI ! ! !  

01-04-2013

 

ASIAGO

CAMPIONE

D'ITALIA

2012/13!

 

ATTENZIONE! La festa del Popolo Giallorosso all'Odegar, per la conquista del 4° Scudetto, si effettuerà domani sera 2 aprile 2013 a partire dalle ore 18:00 presso il Palaghiaccio, ingresso libero.

Panini, birre, e musica live assieme ai nostri Campioni!

NON MANCATE!

NON E' UN PESCE D'APRILE :-) !

 

01-04-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

ASIAGO

CAMPIONE

D'ITALIA

2012/13!

 

... e il QUARTO vien da sé ! ! !

Eccoci finalmente a rendicontarvi, dopo più di quarantott'ore pressoché ininterrotte di festeggiamenti e colossali bevute l'ultima storica impresa dei Giallorossi, che tornano dal Piemonte in veste corsara con un meraviglioso regalino di Pasqua sul petto: un triangolino tricolore luccicante come lo spirito e la forza di questa magica Squadra che, partita dal relegation round con niente da perdere, passetto dopo passetto è riuscita ad arrivare per la quarta volta nella sua lunga Storia sul tetto d'Italia, riuscendo così ad eguagliare il Gardena, i Diavoli Rossoneri Milano e l'H.C. Milano Inter (tutte società ad oggi estinte) per numero di titoli vinti, posizionandosi al quinto posto assoluto!

Lo scoccare di mezzogiorno del sabato Santo 2013 vede il piazzale antistante l'Odegar già brulicante di supporters Giallorossi indaffarati per gli ultimi preparativi e dettagli all'ennesima partenza verso la lontana meta piemontese, che in serata sarà teatro della sfida n. 5 con la Valpe, primo match-puck a disposizione degli Stellati (su tre) per chiudere la contesa finale!

Due torpedoni pieni in ogni posto, furgoni e decine di macchine faranno salire il computo delle presenze Giallorosse al Cotta Morandini a più di 300, una vera Curva Sud da trasferta a quasi 500 km dall'Odegar che si rivelerà, come di consuetudine, l'arma aggiuntiva fondamentale a disposizione per il morale ed il sostegno dei Ragazzi!

Si parte fiduciosi e carichi di speranza; moltissimi sono dovuti restare a casa per esigenze di lavoro, famigliari, ecc., alcuni semplicemente perché è più agevole, pur avendone la possibilità, seguire la partita in TV comodamente seduti sul divano con corredo di birrette e pop-corn, magari autogufando affinché l'Asiago non compia il dovuto e sia costretto a giocarsi gara-6 in casa...

E' una strana primavera, anzi un vero e proprio prolungamento dell'inverno questo che vede il Trionfo Giallorosso: continue piogge, neve e freddo resteranno nella memoria di chi ha vissuto questo Tricolore, brutto tempo che ha visto il suo culmine con 10 cm di neve fresca caduti in Altopiano la domenica di Pasqua!

I due pullman Giallorossi si fermano per caricare la nutrita pattuglia di "Cimbri di pianura" a Piovene Rocchette e a Vicenza, e si punta quindi decisi, per la terza volta in pochi giorni, verso ovest!

Un paio di soste all'autogrill corroborano gli Ultras; le numerose casse di birra, le taniche di vino ed il ricco stand gastronomico sapientemente predisposto dalle volontarie Giallorosse che per la causa hanno lavorato alacremente tutta la mattinata di sabato alla preparazione di variegati e squisiti panini riccamente farciti, è di grande gradimento ai Supporters che, di lì a qualche ora, dovranno dare il loro fondamentale contributo per agognare tutti insieme al Traguardo!

Si arriva a Torre Pellice e la Curva Sud Giallorossa prende posizione all'interno del palaghiaccio; il Cotta Morandini è questa volta, diversamente che in gara-1 e gara-3, bello pieno nei suoi 2440 posti, consentendo bel colpo d'occhio e degna cornice per il match!

Partenza al completo per l'Asiago che schiera un po' a sorpresa anche il forte difensore Dan Sullivan, reduce da infortunio; DiCasmirro out per il Valpellice, che sconta un turno di squalifica per le scorrettezze effettuate all'Odegar.

I primi cinque minuti vedono un botta e risposta firmato Sirianni - Ulmer, con successivi continui capovolgimenti di fronte ed emozioni; poi, capitan Borrelli va in rete due volte, la seconda con un vero capolavoro che spiazza Parise e consente di far chiudere il tempo in vantaggio per 1-3 a favore dell'Asiago!

Drittel centrale disastroso per gli Stellati, che accusano un calo di concentrazione e si fanno infilare ben quattro volte dai Bulldogs potendo replicare una sola volta con Layne Ulmer, quindi partita riaperta e risultato favorevole ai torresi che conducono per 5-4!

Ultimo tempo carico di tensione, l'Asiago assalta la roccaforte difesa da Parise ma con scarsi risultati, intanto il cronometro scorre inesorabile prospettando ormai la sconfitta ed il ritorno all'Odegar per gara-6...

Ma ancora la magica prima linea con Ulmer assist-man e Bentivoglio realizzatore colpisce a due minuti dal termine, facendo letteralmente esplodere la Curva Sud ed ammutolendo l'intero palaghiaccio che si vedeva già in trasferta in massa verso Asiago!

Un ultimo powerplay in favore degli Stellati potrebbe essere fatale per la Valpe che rischia grosso con Bentivoglio negli ultimi secondi, ma niente da fare, si va all'overtime dove chi prima segna vince!

Pulizia del ghiaccio e ingaggio a centro pista; Rebek s'invola sulla sinistra di Parise, vede Ulmer che sopraggiunge di gran carriera, scodella il disco al centro sulla stecca di Layne che di prima indirizza verso lo specchio avversario: il puck per una frazione di secondo pare essere preda di Parise che si accartoccia su di esso piegando le ginocchia... ma un'altra frazione di secondo dopo, il pezzettino cilindrico di gomma nera fa capolino pian piano da sotto le gambe del goalie e lentamente, quasi spinto magicamente da una forza invisibile, oltrepassa la linea rossa di porta!!!

Dopo soli ventidue secondi dall'inizio dell'overtime E' ! ! !

La Curva Sud impazzisce di gioia, tutta la Squadra stellata si porta sotto i suoi Supporters per fondersi con loro e condividere l'immensa goduria collettiva!

La successiva, festosa invasione di campo cimbra è tutto un abbraccio, un gimme five, una pacca sulla spalla!

Qualche lacrima scende per scaricare l'enorme tensione, ripensando da dove questa Squadra è partita e dove alla fine è arrivata grazie ad uno spogliatoio straordinario, ad un grande coach ed a una neo Società che ha saputo, nel suo primo anno di vita, conquistare nientepopodimeno che il Titolo; ed a tutte le vicissitudini patite nel corso dell'anno, con la saga infinita dei portieri, i continui infortuni, la posizione costante di medio bassa classifica!

Uno Scudo che è anche del Popolo Giallorosso e dei Cimbri Armati, sempre vicini alla Squadra anche nei momenti più bui, conquistato tutti assieme e che ora riluce in bacheca a testimonianza tangibile della Potenza Giallorossa!

...A breve rassegna fotografica col racconto del ritorno degli Eroi ad Asiago... coming soon!

  CAMPIONI D'ITALIA 2012-2013 ! ! ! GRAZIE RAGAZZI ! ! !  

31-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-5

 

Valpellice

Asiago

-----

5-6

overtime

31-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-5

 

Valpellice

Asiago

-----

5-6

overtime

28-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-4

 

Asiago

Valpellice

-----

4-2

Fuori temperatura polare, tempo da lupi e bufera di neve (al 28 di marzo!); dentro, temperatura bollente, Odegar pieno come un uovo già un'ora prima del fischio d'inizio, 3000 anime pulsanti che attendono frementi l'ingresso sul ghiaccio degli Atleti Giallorossi!

Questa in sintesi la "situazione climatica" poco prima dell'inizio di gara-4, vero e proprio bivio per definire speranze, illusioni, certezze o delusioni di questa serie finale: L'Asiago deve vincere per allungare ancora la serie e soprattutto piazzare le basi per giocarsi la pesantissima quaterna di match-puck a disposizione; la Valpe, di contro, cerca ulteriore conferma dopo la vittoria casalinga in gara-3, che ha riportato in corsa i torresi che puntano ora ad azzerare lo svantaggio nei confronti dei Giallorossi!

La Curva Sud inizia a scaldare le ugole e le estremità inferiori con un possente "chi non salta è un BENVENUTI", in omaggio all'antipatico telecronista RAI accusato - a ragione - di sistematica manifesta ostilità nei confronti degli Stellati durante i suoi commenti, subito seguita con favore dalla quasi totalità del Palazzo; in tribuna compaiono inoltre diversi striscioni dedicati al soggetto, con epiteti di più varia natura, che vengono fatti rimuovere nel corso della partita...

Grande coreografia della Curva Sud, striscione Giallorosse alternate che coprono l'intero settore, e scritta ASIAGO in testa, per un superbo e strappa-applausi effetto cromatico!

Si parte, ed i piemontesi dimostrano subito di non essere solo in gita a saccheggiare i Caseifici della zona come il loro centinaio di fans al seguito; pericolosamente in avanti, sfiorano più volte la marcatura, ma durante un'inferiorità numerica subiscono la prima rete ad opera di Bentivoglio, che devia un tiro da fuori di Jeremy Rebek!

Nella frazione centrale DiDomenico, alla fine della penalità, rientra sul ghiaccio e con un disco vagante che gli arriva sulla stecca s'invola verso la gabbia di Parise, serve con la solita precisione Rebek che ringrazia e concretizza!

La Valpe accorcia poco dopo sfruttando un doppio powerplay, ma l'Asiago allunga nuovamente con Rebek!

Ultimo tempo con Sirianni che mette il suo sigillo personale di cecchino, portando i compagni sul 3 a 2 con goal in contropiede, ma ci pensa Zanette a chiudere i conti di questa bella partita, molto agonistica ma anche molto spigolosa, con i Bulldogs nervosissimi ed autori di numerosi brutti falli culminati con il 2+10 a DiCasmirro che quasi certamente salterà gara-5 di sabato.

FORZA ASIAGO, DETERMINATI E CONCENTRATI VERSO IL TRAGUARDO FINALE!

27-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-5

 

Valpellice

Asiago

 

27-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-3

 

Valpellice

Asiago

-----

4-1

Passo falso dell'Asiago in questo frangente di gara-3 giocato a Torre Pellice, che consente ai bulldogs di accorciare lo svantaggio nella serie e riacquistare la fiducia persa dopo le due batoste di gara-1 e gara-2; Giallorossi apparsi sottotono ed a corto di idee, forse un pò stanchi ed... appagati, ma non è questo il momento di abbassare la guardia, occorre tirar fuori tutte le ultime energie residue per dare linfa alla Ferrari Giallorossa, lanciatissima verso il traguardo finale!

Come sempre la Curva Sud si prepara a seguire i Giallorossi, è tutto pronto: torpedone d'ordinanza, vettovagliamento, ugole oliate, o comunque efficienti per quanto possibile, visto il tour de force al quale le povere sono sottoposte; ancora kilometri su kilometri, nel giro di pochi giorni, per stare vicini ai Ragazzi ed aiutarli dagli spalti nella difficile missione!

Si arriva al Cotta Morandini, dove gli Ultras Giallorossi sono costretti, per accedere a palazzo, a farsi largo tra i manifestanti che occupano i varchi d'ingresso contro i tagli finanziari ad un ospedale locale.

Il palaghiaccio presenta un pubblico numericamente maggiore rispetto a gara-1, qualche centinaio in più i piemontesi accorsi per gara-3 di finale che può decretare il de profundis per i biancorossoneri, oppure il riscatto degli stessi...

S'inizia regolarmente, e subito appare chiaro come per l'Asiago non sarà la musica vista nella scintillante gara-2 dell'Odegar che ha schiantato i torresi: i Ragazzi appaiono in generale imprecisi in difesa, evanescenti in attacco, forse in credito di concentrazione e magari semplicemente...stanchi.

Fatto sta che Sirianni conclude in rete verso la metà del primo tempo, portando in vantaggio la Valpe!

Nel tempo centrale, ancora Anderson ed il solito Sirianni fanno prendere il largo ai piemontesi; approfittando dei buchi lasciati dalla difesa Asiaghese colpiscono con veloci contropiedi e mettono sistematicamente in crisi la retroguardia stellata.

In avanti la prima linea è sottotono: Ulmer rientra a mezzo servizio dall'infortunio al ginocchio e si vede chiaramente che non vuole forzare, DiDomenico insolitamente imbrigliato ed in serata storta come molti altri suoi compagni, Bentivoglio senza la consueta precisione e grinta non fanno la differenza come le altre volte; ciò nonostante, i Ragazzi proprio con DiDomenico vedono uno spiraglio di luce, riuscendo ad accorciare ed a portarsi sul 3-1!

La Valpe accusa il colpo, e arretra in baricentro offensivo in chiave difensiva, conscia dell'enorme potenziale Giallorosso, che forse si sta risvegliando...

Nell'ultimo drittel tuttavia l'Asiago non riesce a farsi sotto, e la Valpe controllando il gioco riesce anche ad andare ancora a rete portando il risultato sul definitivo 4-1.

Serataccia da archiviare in tutta fretta, consci della propria forza, concentrazione ed umiltà, aspettando giovedì all'Odegar per gara-4! AVANTI ASIAGO!

24-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-2

 

Asiago

Valpellice

-----

6-1

Prosegue nel migliore dei modi, ovvero con una grandiosa vittoria, la corsa spedita dell’Asiago verso il traguardo finale!

Un 6-1 espressione di potenza, tenacia, umiltà e concentrazione impressionanti, risultato veramente inaspettato per le dimensioni e le fosche previsioni del prepartita, che vedeva la sicura defezione della punta di diamante Ulmer, fermo per precedente botta al ginocchio rimediata a Torre Pellice, e Sullivan, afflitto da noie muscolari.

Coach Parco sposta in prima capitan Borrelli, di conseguenza rimaneggia un po’ anche le altre due linee, eppure… cambiando i fattori il risultato è sempre il solito, il numero magico che da qualche partita a questa parte caratterizza lo score finale a favore dei Giallorossi resta il… 6!

Coreografia della Curva Sud a rimarcare “SEMPRE ALTA E FIERA LA NOSTRA BANDIERA”, poi un minuto di raccoglimento per ricordare il grande Mennea scomparso, ed i quattro numeri del suo leggendario record mondiale, il 19”72 che resterà per sempre nei nostri cuori e… si parte!

E’ proprio Dave Borrelli che apre le danze portando in vantaggio i Giallorossi, che vengono però raggiunti a breve dal solito Sirianni; ancora un paio di minuti di orologio,  e la magia serale di DiDomenico si concretizza con un delizioso tiro sotto la traversa scoccato dalla sinistra di Parise, battuto dopo che Chris ha ubriacato, con uno strepitoso assolo, l’intera difesa torrese!

Nella seconda frazione l’Asiago colpisce ancora due volte con Sean Bentivoglio, l’Odegar ribolle di passione e di tifo facendo ammutolire gli oltre 250 piemontesi giunti a dare man forte alla loro squadra!

Ultimo capitolo della partita con i Giallorossi che controllano una Valpe stordita, assolutamente incapace di porre una qualche reazione allo strapotere stellato che infierisce ancora, e si concretizza con le ulteriori reti di Bentivoglio (tripletta) e  DiDomenico!

Alla fine grande festa con una “ola” che coinvolge tutti i 2500 festanti spettatori, e a proseguire fino a tarda notte con fiumi di birra, per bagnare questa ennesima vittoria da archiviare in fretta, gara-3 è già qui!

Bentivoglio e DiDomenico deliziano con la loro simpatia la folla festante di ultras davanti al banco birra!

DiDo si impossessa della spina, impegnatissimo a dissetare gli ultrà!

22-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-3

 

Valpellice

Asiago

 

22-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-1

 

Valpellice

Asiago

-----

4-6

Buona la primaaa!!! (...come d'abitudine consolidata!) I preparativi per la lunga trasferta in terra piemontese sono ormai agli sgoccioli, e l'inconsueto orario della prevista partenza, con l'ultimo boccone del pranzo ancora in bocca, la dice lunga su  questo inedito frangente di FINALE che vede gli Atleti Giallorossi contrapposti alla Valpe per la contesa al titolo di Campione d'Italia!

Il gruppetto di supporters Giallorossi che ha deciso, senza esitazioni, di "mangiarsi" un paio di mezze giornate lavorative in permessi, oltre a un po' di euro di spese di viaggio, vettovagliamento, ticket e... ammennicoli vari, pur d'essere presente a fianco dei Ragazzi per la difficile gara-1 di Finale, si raduna pian piano di fronte all'Odegar, in attesa dello scoccare dell'una e partire quindi alla volta di Torre Pellice; la cittadina è a più di 650 km da Asiago, una vera "enclave" dell'hockey su ghiaccio a poca distanza da una delle capitali dello sport del pallone che in Italia fagocita pressoché ogni interesse del grande pubblico, e conseguentemente degli sponsor, a scapito dei cosiddetti "sport minori" dei quali il nostro fa orgogliosamente parte!

La contemporanea diretta televisiva della partita, sommata alla distanza geografica, il turno infrasettimanale, ed il costo non indifferente di una così impegnativa trasferta, sono i determinanti fattori che fanno purtroppo desistere la stragrande maggioranza del Popolo Giallorosso nello seguire i Ragazzi fin laggiù: solo una sparuta ma agguerritissima rappresentanza della Curva Sud, quello zoccolo durissimo sempre presente "costi quel che costi" è, ancora una volta, PRONTO PER ESSERE A FIANCO DEGLI ATLETI GIALLOROSSI!

Si parte carichi di tensione e di speranze, attraversando tutta la valle padana si decide di passare "di sotto", per la Piacenza - Alessandria - Torino, in modo da stare alla larga dai soliti ingorghi della barriera di Milano; ma anche per un motivo molto più scaramantico, si vuole aggirare simbolicamente quel luogo che fu, successivamente alla dolce conquista del primo storico Tricolore nel 2001, la bestia nera per diversi anni per i Giallorossi, sempre sopraffatti dai Vipers nella corsa per il traguardo finale!

Il piccolo torpedone cimbro giunge a Torre Pellice, all'ingresso al palaghiaccio Cotta Morandini ci si aspetta una bolgia, vista la storica prima occasione di giocarsi il Tricolore per la squadra torrese; così non è, il palazzetto è semideserto, e anche a partita inoltrata non si riuscirà a vedere tutti i 2400 posti occupati... qualche centinaio gli assenti al match, probabilmente anch'essi attirati dalle sirene della diretta TV.

La postazione riservata agli ospiti è ottima, altra merce rispetto al gabbiotto di Brunico; visione del campo perfetta, buon servizio bar, solo l'acustica lascia a desiderare, difetto enormemente amplificato dai fastidiosi "bam-bam" salsicciotti di gomma gonfiabili distribuiti da uno sponsor, percossi continuamente dal pubblico biancorossonero, veramente fastidiosi e scassatimpani... e non solo quelli!

Nonostante ciò, gli Ultras Giallorossi fanno ben sentire la loro presenza, spronando la Squadra incessantemente; dopo qualche minuto dal fischio d'inizio la prima gioia arriva da Layne Ulmer, che prosegue nella sua annata record siglando l'ennesima rete... gioia effimera, perché poco dopo la Valpe impatta col la punta di diamante Sirianni.

All'apertura del tempo centrale Bentivoglio porta in vantaggio l'Asiago, poi gli Stellati riescono non senza difficoltà e sorretti da un grande Taylor Plante a contenere le sfuriate dei Bulldogs, riuscendo a chiudere il tempo sul minimo vantaggio.

Mirko Presti allunga ulteriormente all'inizio dell'ultimo drittel, consentendo all'Asiago di prendere il largo, un terzo tempo che resterà a lungo nella memoria dei presenti per le successive incredibili emozioni: sull'uno a tre, gli Stellati calano un po' ritmo e concentrazione, e vengono rapidamente raggiunti sul tre a tre grazie all'opportunista Sirianni ed ad una bomba dalla blu di Spelda che perfora Plante!

DiDomenico e compagni si riportano di nuovo in vantaggio con quest'ultimo, che piazza il puck dove "la mamma tiene la marmellata" come disse il portierone varesino Jim Corsi commentando un tiro simile durante una telecronaca di tanti tanti anni fa; e da qui in avanti, a circa cinque minuti dalla fine, i cardiopatici sarebbero dovuti uscire dal palazzetto, perché il finale doveva essere sconsigliato ai deboli di cuore!

Sul 3-4 per gli Stellati, la Curva Sud da trasferta vede il concretizzarsi di un lusinghiero risultato per partire col piede giusto in questa Finale: ma Aquino e compagni riportano in pari la contesa, con uno strano goal che rimbalza sulla schiena di Plante vanificando gli sforzi fatti e prospettando i supplementari.... ma non è finita!

A venti secondi dal termine l'attacco Stellato leva dal cilindro la sorpresa serale, che porta la firma dell'ultimo arrivato tra i Giallorossi, Jeremy Rebek che con un tiro dalla distanza sorprende in mischia Parise facendo letteralmente esplodere il puntino cromatico Giallorosso presente al Cotta Morandini!

La parola "FINE" la vuol mettere ancora "il mago" DiDomenico, che ad un secondo dal termine e a porta torrese sguarnita insacca l'empty net goal per la successiva festa sugli spalti degli Asiaghesi presenti!

I partecipanti a questa epica e indimenticabile trasferta potranno un giorno dire "io c'ero", consci di aver vissuto in prima persona un ulteriore piccolo pezzo della Grande Storia Giallorossa!

Il vittorioso rientro a casa all'alba lascia appena il tempo di gioire, l'incalzante ritmo ricorda che sabato c'è già  gara-2 all'Odegar; il tempio Giallorosso sarà straboccante di speranze, gioia e passione per urtare [spingere N.d.R.] i Ragazzi a fare un'ulteriore passo in avanti... FORZA ASIAGO SEMPRE CON TE!

19-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

gara-1

 

Valpellice

Asiago

 

La Curva Sud organizza un pullman per la trasferta di GARA-1 FINALE di giovedì 21 marzo 2013 a Torre Pellice; ritrovo ore 12:30 al piazzale di fronte all'Odegar, partenza ore 13:00 PUNTUALI.

Iscrizioni entro mercoledì 20 c.m. presso paninoteca Vecchio Mulino di Asiago tel. 042464587, caparra euro 35,00 quota di partecipazione euro 65,00 comprendente viaggio a/r e biglietto d'ingresso al Palaghiaccio Cotta Morandini.

OCCASIONE IRRIPETIBILE PER VIVERE CON NOI E I NOSTRI MERAVIGLIOSI ATLETI IL PRIMO CAPITOLO DEL SOGNO!!! NON MANCARE!!!

17-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

FINALE

 

Valpellice

Asiago

 

Dunque sarà la Valpe l'avversaria finale dell'Asiago per la conquista del titolo di Campione d'Italia 2012/2013!

I piemontesi hanno battuto il Cortina con il punteggio di 4-2, conquistando così la loro prima storica finale; nella bacheca torrese c'è già una Coppa Italia, conquistata lo scorso gennaio battendo l'Alleghe nella finale giocata al Pala Tazzoli di Torino.

Domani sera (lunedì) è prevista una riunione in Curva Sud all'Odegar per definire le modalità della lunga trasferta di Giovedì 21 marzo in Piemonte per gara-1 di FINALE SCUDETTO, aperta a tutti quanti vorranno seguire la magica Squadra Giallorossa ed essere presenti per supportare i nostri Atleti alla conquista del Sogno!

15-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Asiago

Valpusteria

-----

Gara-4

6-0

 

 

SALUTATE LA FINALISTA!!!

Con un rotondissimo 6-0 i Giallorossi terminano i lupi pusteresi, accedendo di prepotenza e d'autorità alla loro

9^ finale!

Il primo tempo si conclude a reti inviolate, con le due squadre che si studiano con pensieri diversi; l'Asiago più bello degli ultimi anni, consapevole della propria forza latente esplosa in occasione della parte clou della stagione, i playoff; il Valpusteria con le spalle al muro, lo squadrone ammazza regular-season capace in autunno di dare un distacco abissale alle inseguitrici, ma che arriva - regolarmente - con le pile fisiche e mentali assolutamente scariche!

i soliti DiDomenico e Ulmer insaccano nel corso del secondo tempo, di fronte ad un Odegar in festa; nel terzo tempo, uno scatenato Dave Borrelli finalmente di fresca cittadinanza italiana dopo anni di pastoie burocratiche, festeggia alla grande l'evento con una tripletta che fa da contorno al gol di Matteo Tessari, e fissando così il risultato sul definitivo 6-0!

Val Pusteria in ferie e Asiago in finale, dove incontrerà la vincente di Valpellice - Cortina! 

Alla fine, tutto l'Odegar intona felice il possente ritornello che rimbomberà per settimane nei crani dei tirolesi:

NON VINCETE MAIII, NON VINCETE MAIII, NON VINCETE MAIII...

13-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Valpusteria

Asiago

-----

Gara-3

2-6

 

Wunderbar Asiago! I circa 300 tifosi Giallorossi saliti  ieri sera in Val Pusteria hanno potuto assistere ad una delle più belle partite di questi playoff 2013, dove uno stellare Asiago ha dato una sonorissima lezione di hockey ai rintronati pusteresi, incapaci di porre un qualche tipo di baluardo all'incontenibile furia Giallorossa!

L'Asiago comincia immediatamente a martellare nel terzo giallonero, e dopo neanche un minuto dal fischio d'inizio di trova già a condurre con una rete di Layne Ulmer; passa qualche minuto, e Joe Jensen riesce a dare uno dei pochissimi dispiaceri della serata agli Stellati, riuscendo a gonfiare la rete su un disco non trattenuto da Plante.

Verso la metà della frazione iniziale Strazza ricorda ai Puster chi comanda, riportando in vantaggio l'Asiago; si prende subito il largo con le due ulteriori reti in rapida successione di Ulmer, bomber di razza che conduce i Giallorossi al riposo con il parziale di 1-4: le punte di diamante Giallorosse fanno impazzire i lupetti, che ormai spelacchiati e umiliati si aggirano brancolando per il ghiaccio rintronati come un pugile suonato!

Il copione della serata rispecchia i precedenti, con l'Asiago che nel primo drittel sfodera tutta la sua potenza sul ghiaccio infliggendo un distacco abissale agli avversari, e nei restanti due tempi si limita a controllare e a risparmiare le forze, rintuzzando prontamente ogni velleità di rimonta!

Il secondo tempo vede quindi l'Asiago sugli scudi ed il Valpusteria in costante affanno;il parziale centrale  si conclude a reti inviolate.

Ancora Bentivoglio e ancora (!) Ulmer, che firma una storica quaterna, devastano psicologicamente i pusteresi, che nel finale segnano il secondo ininfluente golletto con Erlacher.

L'immensa classe di DiDomenico, la concretezza e la fisicità di Bentivoglio, l'opportunismo e la poliedricità di Ulmer; senza dimenticare la seconda e la terza linea, ed i Ragazzi dell'impenetrabile difesa, e la sicurezza di un inquadrato Plante, e la magistrale guida tattica di John Parco e Franco Vellar, e... l'apporto costante della Curva Sud: molti sono, in queste giallonere notti insonni e piene di lacrime, gli incubi che percorrono la Val Pusteria!

Gli spettatori del settore ospite ("settore" è un termine elegante per definire quella che, più verosimilmente può essere chiamata "gabbia") sottolineano ripetutamente la loro irrefrenabile gioia riproponendo il classico "chi non salta è un tirolese", dando così un valido contributo per il collaudo statico della tribuna metallica alla Leitner Solar Arena!

Sembrano passati secoli quando un paio di macchine di irriducibili mossero verso la Leitner Solar Arena come un condannato si avvicina al patibolo: ricordiamo quanto accaduto un anno fa, l'Asiago già sotto di due gare ai quarti di finale, venne seppellito e umiliato dai Puster sotto un pesantissimo 7-0... Corsi e ricorsi storici!

Ora tutti carichi per domani sera, quando l'intero Odegar spingerà la perfetta Macchina Giallorossa verso un ulteriore passo all'ingresso nella Storia!

11-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Valpusteria

Asiago

-----

Gara-2

Segnaliamo doverosamente l'ottimo servizio andato in onda stasera sul TG3 Veneto, un giusto e beneaugurante tributo all'Asiago ed alla grandiosa Curva Sud!

Vai al minuto 18:40!

10-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Valpusteria

Asiago

-----

Gara-3

Comunichiamo che per la trasferta di martedì 12 marzo, terza partita di semifinale contro il Valpusteria, ci si trova alle 17.15 davanti all'Odegar con partenza alle 17.30 con mezzi propri in autocolonna. TUTTI A BRUNICO!

 

10-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Asiago

Valpusteria

-----

Gara-2

6-3

 

... e due! Cornice di pubblico delle grandi occasioni per questo spettacolare Asiago, che riesce nuovamente a schiantare i pusteresi con l'eloquente score di 6 a 3; partita mai in discussione, con i Giallorossi che dimostrano di voler chiudere immediatamente questo ulteriore capitolo di semifinale attuando da subito un infernale forechecking che stordisce i lupetti, che capitolano sotto i colpi di Ulmer, Benetti - con un'autostrada spianata su assist incredibile di DiDomenico - e Bentivoglio.

A metà di seconda frazione il Valpusteria tenta un risveglio prima con Iannone (e la complicità di Plante) e poi con Cullen pochi attimi dopo.

Paura, ma c'è sempre lui, DiDomenico che ristabilisce prontamente le distanze e smorza le velleità di rimonta dei tirolesi.

Nel terzo tempo l'Asiago controlla, andando a segno ancora con Borrelli e Bentivoglio, reti inframmezzate da quella di Iannone, che sanciscono la netta vittoria stellata!

Una grandiosa annaffiata di birra ha coinciso con la fine dell'incontro, e cori di elogio sono proseguiti fino a tarda notte all'indirizzo degli Atleti Giallorossi da parte della Curva Sud, che può cosi guardare con un certo ottimismo al futuro!

08-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Valpusteria

Asiago

-----

Gara-1

2-5

 

GRANDISSIMA impresa degli Atleti Giallorossi che con uno stupendo blitz a Brunico si portano avanti nella serie di semifinale, ribaltando a proprio favore il fattore campo!

I Giallorossi sono stati seguiti da una nutrita compagine di supporters della Curva Sud, che ha fatto da valido ed indispensabile sfondo alla importante vittoria, contraddistinta ancora una volta dalla superba prestazione del collettivo, ed in particolare della prima linea Bentivoglio - DiDomenico - Ulmer, che con la ormai consueta devastante potenza ha firmato quattro (con tripletta di Layne Ulmer) delle cinque reti segnate, l'ultima da Stefano Marchetti a porta vuota!

AVANTI ASIAGO!

05-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Renon

Cortina

-----

Gara-7

3-5

 

Il Cortina batte clamorosamente il Renon in gara-7 e raggiunge il Valpellice, il Valpusteria e l'Asiago in SEMIFINALE!

04-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

semifinale

 

Valpusteria

Asiago

-----

Gara-1

Comunichiamo che per la trasferta di giovedì 7 marzo, prima partita di semifinale contro il Valpusteria, ci si trova alle 17.30 davanti all'Odegar con partenza alle 18.00 con mezzi propri in autocolonna. TUTTI A BRUNICO!

 

03-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Asiago

Bolzano

-----

Gara-6

6-2

 

ASIAGO IN SEMIFINALE!!! GRAZIE RAGAZZI!!!

01-03-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Bolzano

Asiago

-----

Gara-5

4-3

 

26-02-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Asiago

Bolzano

-----

Gara-4

4-3

overtime

24-02-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Bolzano

Asiago

-----

Gara-3

6-3

21-02-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Asiago

Bolzano

-----

Gara-2

4-1

Moolto bene! AVANTI ASIAGO!!!

20-02-2013

 

PLAYOFF

2012/13

 

quarti di

finale

 

Bolzano

Asiago

-----

Gara-1

0-3

Rieccoci...!

 

notizie 2012